Aprile 2020: B 17 LEADER

  

   

                     

 

 

 

 

 

 

 

 

PROVA SUL CAMPO

Prova sul campo rappresenta "la voce" dei soci A.S.G.S. in merito a vecchie e nuove simulazioni che il mercato dei board-wargames offre. Una serie di pagine dove poter trovare piccole recensioni e/o resoconti di partite sui board-wargames che vengono giocati dal gruppo.  Siamo sempre alla ricerca anche di collaboratori; se volete inviare articoli su giochi che amate e conoscete, contattate l'Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

A partire dal gennaio 2018 si pubblicheranno 2 titpi di recensione sul Mensile: PLAYTEST  EFFETTIVO e POTENZIALE DINAMICO

Il PE è una recensione basata su partite giocate; sarà quindi approfondita e potrà avvalersi di valutazioni anche da parte di altri giocatori/collboratori.

Il PD è una recensione basata sulla "percezione del potenziale dinamico" del gioco. Piazzamento di mappe e pedine, verifca dell'ambientazione e ricostruzione storica, lettura delle regole; in pratica si "legge il gioco" invece che giocarlo. E' l'approccio tipico del collezionista di board-wargame..............

 

GiCi58

 

 

 

 

 

 



   PLAYTEST  EFFETTIVO

B-17 LEADER

DVG

 

  

Premessa importante

L'articolo di questo mese soffre, naturalmente, del clima creato dalla situazione "Covid19". Questo blackout sociale invita a rispolverare vecchi titoli o ad acquistarne di nuovi......, fra i solitary games. Si continua quindi a provare e presentare prodotti DVG che sono al top di questa categoria.

E......., #iorestocasa, #iogiocoacasa, #andratuttobene !! 

Da Wikipedia:

Il Boeing B-17 Flying Fortress (conosciuto anche come Fortezza volante) era un bombardiere pesante quadrimotore sviluppato negli anni trenta impiegato principalmente dalla United States Army Air Forces nelle campagne di bombardamento strategico diurno contro bersagli tedeschi di tipo industriale, civile e militare durante il secondo conflitto mondiale. La 8th Air Force (Forza Aerea) di base in Inghilterra e la 15th Air Force di base in Italia si unirono al Bomber Command (comando bombardieri) della RAFnell'Operazione Pointblank, per assicurare la superiorità aerea sulle città, le fabbriche e i campi di battaglia nell'Europa occidentale. Questa operazione era un preparativo per lo sbarco in Normandia[4]. I B-17 parteciparono anche alle operazioni nel teatro del Pacifico della seconda guerra mondiale, dove condussero raid contro navi e basi aeree giapponesi.

Delle oltre 1,5 milioni di tonnellate di bombe scaricate dagli Stati Uniti sulla Germania e sui territori occupati durante il conflitto, ben 640 000 furono sganciate dai B-17. Diventato un'icona della potenza aeronautica alleata già durante il conflitto, si guadagnò la reputazione di essere un sistema d'arma molto efficace e affidabile in grado di difendersi da solo e rientrare alla base nonostante ingenti danni. Parecchie storie o foto di esemplari con svariati colpi di aerei da caccia o della contraerea nemica ma comunque in grado di volare non fecero altro che accrescere la sua leggenda nell'immaginario collettivo.

Nota personale: fortemente voluta da Churchill, che ottenne nella conferenza di Casablanca (24/1/1943) l'appoggio di Roosevelt, la campagna di bombardamenti strategici volti a distruggere fabbriche, aereoporti, strade ecc. in Germania era chiaramente diretta anche sulla popolazione civile, in modo da fiaccarne la volontà di resistenza del fronte interno. Gli aspetti morali di tale teoria hanno generato molte opinioni, anche recenti, a seguito di libri molto interessanti sull'argomento (vedi sotto), dato che non è affatto esagerato affermare che mai, nella storia, nemmeno ai tempi di Attila, le città europee subirono una violenza paragonabile a quella della WWII. E le loro rovine, per quanto immani, non furono solo materiali. Furono anche morali, poichè secoli di civiltà, di cultura, d'arte e di costume vennero umiliati.

Affrontare quindi a livello ludico una simulazione che ha, come fine ultimo, bombardare aree non solo militari lascia un pò di amarezza e, forse, ci rende più consapevoli di cosa significhi relamente vivere in guerra. Ma noi, come scritto anche nel nostro articolo di presentazione sulla Home Page, affermiamo che.....La guerra, anche quella simulata, è un argomento da affrontare responsabilmente, con serietà e coscienza. Meglio ancora se ben informati sui fatti, oggetto della simulazione. Ma noi ci occupiamo solo di giochi. Il resto è storia!

 

   

I materiali di gioco

 

La scatola

Scatola di grandi dimensioni, con una bella immagine del B-17 con al di sotto scenari di obiettivi. Sul retro, le classiche informazioni generali.

 

Mappa

Mappa cartonata, dimensioni grandi, suddivisa in tre settori: a sinistra il calendario diviso in anni, mesi e settimane, una zona "missioni" dove vengono piazzati i Groups di bombardieri e gli obiettivi. A destra varie caselle permettono la sistemazione dei vari mazzi di carte oltre ad una lunga e completa sequenza di gioco. Al centro si trova una mappa esagonata con raffigurato il teatro europeo della WWII, mentre i teatri del Mediterraneo e la Russia vengono raffigurati in maniera minore per gli effetti che i bombardamenti in Europa causarono. La colorazione generale della mappa, di un bel marrone tenuo con varie sfumature e le varie suddivisioni dei settori che simulano documenti "appuntati" su una parete o tavolo è molto bella!

 

Pedine e counters

5 i set delle pedine, di grandi dimensioni, coloratissimi e di cartoncino pesante. Chi ha già in collezione titoli della serie "Leader", troverà varie similitudini con i counters di B-17. Le pedine dei vari bombardieri sono semplici, silhoutte e nome del Group; i "bandits", cioè i vari caccia tedeschi, riportano i valori titpici della serie, fra cui 3/4 valori di attacco, tattiche particolari, n. dei turni che il group potrà attaccare le missioni dei Groups, ecc. Infine vari markers, fra cui i danni ai Groups, fabbriche obiettivo, tecnologie, danni aglim obiettivi, ecc.  Un tipico prodotto DVG, ottimo.

 

Tabelle

3 le tabelle che riassumono la sequenza di gioco e due mini campagne; ben 11 ulteriori piccole tabelle dedicate alle varie missioni.

Due parole sulle missioni: si và da quelle specifiche come attaccare le basi degli U-Boat, a quelle corte, svolte in 4 settimane; poi quelle della durata di un anno intero. Visto che ogni settimana è divisa in due parti, solo per 1 mese significa organizzare 8 missioni dei vari Groups che verranno "acquistati". Le tabelle riportano la data della campagna, un breve introduzione storica, le regole speciali e i Groups iniziali divisi in qualità degli stessi (recruit, gree, average, skilled, veteran e ace), oltre ai punti inziali della missione e poi quelli che verranno maturati ogni settimana e mese. Nella parte destra tutta una serie di informazioni che riguardano le forze aeree tedesche a difesa della Germania. Molto ben fatte.

IMG 4018

Carte

336 le carte che vengono utilizzate nel gioco. Come più volte scritto in precedenti recensioni, se c'è un componente per cui l'azienda DVG è famosa sono le carte e anche per B-17 esse sono belle, chiare, coloratissime. Uno stato dell'arte del settore. In questo titolo le carte sono suddivise in eventi, obiettivi, comandanti tedeschi e, naturalmente, gli aerei che è possibile utilizzare.

Non Solo i B-17 sono raffigurati, ma anche i B-24, B-29, B-26, B-25 e i caccia di scorta quali Spitfire, P-47, P-51, P-38! Oltre a riportare il nome del Group e un generico nome della carta (l'immagine vede il mitico Memphis Belle....), anche in questo caso i valori sono tipici della serie Leader. Il valore Destroy riporta un range nella quale il Group rimane al 100% delle sue potenzialità, per poi degradare con valori inferiori dovuti ai danni subiti, passando dallo status Okay a quello Shaken. Allo stesso modo la velocità di manovra potrà cambiare; più importante potranno diminuire i valori di AtA e AtG cioè i modificatori al D10 per attacchi aerei e bombardamento a terra. Infine valori per il controllo della capacità di rimanere in formazione, il raggio massimo di missione, la resistenza ai colpi e il tonnellaggio masimo che il Group può caricare.

Le carte obiettivo sono riferite a vari possibili bersagli quali aereoporti, industrie aeree, porti navali e basi U-Boat, industrie di veicoli, depositi di carburanti, trasporti ed infine le missioni secondarie, di grande importanza per le più lunghe campagne. Tutti gli obiettivi riportano una fotomodella dell'epoca molto bella, intrigante......e i seguenti valori: esagono dell'obiettivo in mappa, il n. di bombardieri possono partecipare alla missione, i danni che può subire il target, infine la risposta della Luftwaffe, la Flak e un valore di possibile riparo.

 

Regolamento

Ben 24 le pagine del libretto delle regole, patinate, coloratissime, con vari esempi di gioco. Nella scatola è presente anche un Playbook di altre 18 pagine con esempi di gioco molto utili e una regola opzionale che permette di utilizzare B-17 con un altro titolo di successo edito da DVG, cioè Down in Flames! In effetti il regolamento a volte non risulta immediato e spesso si deve cercare la regola giusta per la particolare fase di gioco; consiglio, dopo aver provato una partita, di leggersi l'esempio di gioco del Playbook. Vedi anche sotto, il file con una serie di carte esplicative delle varie fasi.

Direi ottimi prodotti, ma anche in questo la DVG offre sempre il top.

 

1 d10 completa la dotazione della scatola.

 

Impressioni di gioco

Mi sono giocato un paio di missioni (The air war begins e Short, agosto 1943), entrambe molto belle. Della prima in realtà sono riuscito a giocarne solo 2 mesi, perchè era una prova e ho sbagliato varie regole......

La prima cosa che consiglio di fare è quella di capire bene la struttura del regolamento di gioco; la prima parte, ben 27 pagine (!!) è dedicata alla descrizione delle unità, dei counters, delle carte e tabelle varie. E' fondamentale leggere bene le caratteristiche di tali materiali perchè alcune regole principali sono riferite a tali descrizioni. Dalla pagina 28 alla 52 si trovano poi le vere regole di gioco suddivise in "Pre-volo", "fase settimanale" e "fase finale mensile". A volte ci si perde un pò ed è necessario cercare la regola o il passaggio giusto........

Scelta la missione, si registrano sull'apposito modulo i Supply Point e si decide quali aerei/Groups andranno a formare la propria flotta. E' possibile acquistare anche comandanti con particolari capacità e gruppi di aerei in missione di ricognizione. Se utilizzate alcune regole opzionali, è possibile anche stabilire le condizioni meteo e il risultato delle missioni di ricognizione.

A questo punto si dovrà scegliere l'obiettivo, fra quelli previsti e pescati dai relativi mazzi; solitamente, aereoporti o fabbriche. A seguire, l'acquisto del carico di bombe e la scelta della rotta di avvicinamento agli obiettivi in Germania. Per rendere il gioco più vario, non mancano eventi casuali sia nell'avvicinamento che nel ritorno in Inghilterra; il mazzo Eventi riporta due testi atti a risolvere tali situazioni. 

Una volta in volo, eventualmente scortati da caccia di vario tipo, si avanza lungo la rotta ma l'avvicinamento può essere interrotto da caccia tedeschi che attaccano i bombardieri. Il combattimento viene svolto in due fasi: prima si piazzano i caccia nemici pescati come da capacità di reazione tedesca, poi si decide, a random, quali saranno i groups attaccati con un tiro D10, utilizzando una piccola tabella nella casella a sinistra dell'ultimo bombardiere piazzato. L'attacco è spesso sanguinoso e i caccia tedeschi infliggeranno perdite notevoli ai groups; in effetti ogni pedina rappresenta circa 16 aerei e quindi sarà dura eliminarne anche uno, ma le capacità di attacco diminuiscono, chiaramente, e sarà necessario lasciare poi a terra il group in modo da recuperare uomini ed aerei. Risolto l'attacco dei caccia tedeschi si può procedere a sganciare gli ordigni dei propri groups sull'obiettivo; per ogni carico di bombe si tira 1 D10 e il risultato causerà o meno danni leggeri/medi/pesanti fino alla distruzione dello stesso.

I bombardieri, successivamente, seguiranno la rotta prestabilita di ritorno alle basi in Inghilterra durante la quale potranno subire altri attacchi dei caccia nemici; infine, sani e salvi nella base si procede al calcolo dei punti ottenuti. Se è stata completata una parte di una settimana di gioco è possibile preparare altre missioni atte a raggiungere il punteggio minimo che la tabella generale prevede; in questo caso saranno disponibili altri SO (special option points) indispensabili per continuare ad armare i Groups o acquistarne di nuovi in seguito a perdite. Ogni Group infatti corrisponde a circa n. 48 bombardieri ma nel gioco la forza base di ogni group/carta equivale a n. 16 perdite; perdite che possono essere recuperate in n. di 3 step alla fine di ogni settimana di gioco se un group rimane fermo alla base in Inghilterrra. Se si completa un intero mese si devono registrare altri SO e vari effetti dei bombardamenti sui diversi tetari di guerra: Mediterraneo e USSR. Ecco, questa è la parte più strategica e storica della simulazione: gli effetti di varie missioni sulla Germania che incidono sull'intera condottta della guerra in Europa! E' con le missioni più complesse che B-17 si realizza e se avete tempo e spazio consiglio di provarne almeno una.

Su BGG potete leggervi un grande AAR su 3 settimane della missione Crossbown: https://boardgamegeek.com/thread/1792209/crossbow-march-1943-week-3-session-report

Varie sono le sfaccettature della sequenza di gioco, quasi impossibili da elencare tutte senza rischiare di creare confusione in un potenziale interessato al gioco. B-17 è una vera miniera di dati in fatto di ricerca storica che riguarda materiali, missioni, eventi, protogonisti, teatri di guerra ecc. Chi ha già giocato qualche titolo della serie Leader troverà varie similitudini nei combattimenti, nei valori degli aerei registrati sulle carte, nella gestione di eventi, ecc. ma questo titolo rappresenta un'esperienza a sè stante; B-17 è vasto, coinvolgente, metodico, istruttivo e, aggiungo, terribilmente duro nel simulare le campagne aeree che devastarono la Germania e non solo.......

 

 

Conclusioni

La DVG si conferma come ottima azienda del settore specializzata in solitary games.  Direi che se amate i solitari, il titolo non può mancare nella vostra collezione.


Links utili

https://boardgamegeek.com/filepage/148591/b-17-leader-detailed-sequence-game-cards, ottimo file che permette una gestione della sequenza di gioco più semplice!

https://boardgamegeek.com/file/download_redirect/0798aee631b1d80b05fdb596e4156db2531fd9aa9ac92bda/USAAF+War+Campaign+v5.pdf, una nuova campagna 

https://boardgamegeek.com/boardgame/188164/b-17-flying-fortress-leader/files, vari files interessanti su BGG


 

 LIBRO DEL MESE

 

 
 

Proponiamo alcuni libri, riviste e film sulle campagne aeree in Germania, facilmente reperibili.

 

comments
ASGS - Associazione Sammarinese Giochi Storici
Created by Contatto Informatico & Graphic Design 3STUDIO