Marzo 2020: Pavlov's House

  

   

                     

 

 

 

 

 

PROVA SUL CAMPO

Prova sul campo rappresenta "la voce" dei soci A.S.G.S. in merito a vecchie e nuove simulazioni che il mercato dei board-wargames offre. Una serie di pagine dove poter trovare piccole recensioni e/o resoconti di partite sui board-wargames che vengono giocati dal gruppo.  Siamo sempre alla ricerca anche di collaboratori; se volete inviare articoli su giochi che amate e conoscete, contattate l'Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

A partire dal gennaio 2018 si pubblicheranno 2 titpi di recensione sul Mensile: PLAYTEST  EFFETTIVO e POTENZIALE DINAMICO

Il PE è una recensione basata su partite giocate; sarà quindi approfondita e potrà avvalersi di valutazioni anche da parte di altri giocatori/collboratori.

Il PD è una recensione basata sulla "percezione del potenziale dinamico" del gioco. Piazzamento di mappe e pedine, verifca dell'ambientazione e ricostruzione storica, lettura delle regole; in pratica si "legge il gioco" invece che giocarlo. E' l'approccio tipico del collezionista di board-wargame..............

 

GiCi58

 

 

 

 

 

 



   PLAYTEST  EFFETTIVO

Pavlov's House

DVG

 

  

 

Da Wikipedia:

La casa di Pavlov (cirillico russo: Дом Павлова, traslitteratoDom Pavlova) era un edificio fortificato durante la battaglia di Stalingrado tra il 1942 e il 1943. La struttura prese questo nome dal sergente Jakov Pavlov che, assieme al tenente anziano Ivan Filippovič Afanas'ev giunto più tardi con dei rinforzi, comandò il plotone che conquistò e difese l'edificio durante un periodo di 58 giorni.

  

   

I materiali di gioco

 

La scatola

Scatola di medie dimensioni. Intrigante la copertina che ritrae un viso su un muro. Sul retro, le classiche informazioni generali.

 

Mappa

Mappa cartonata, dimensioni grandi, suddivisa in tre settori ognuno dei quali raffigura Stalingrado in maniera diversa.

Il settore di destra offre una visuale strategica della città con diversi punti importanti, sede di segnalini specifici per la gestione della difesa sovietica da parte della 62a Armata sovietica. Sarà su questa mappa che verranno anche piazzati i rifornimenti sovietici oltre ai devastanti effetti dei bombardamenti da parte degli Stuka.

Il settore centrale, una sorta di "zoomata" a livello operativo di un quartiere del settore di destra, raffigura la zona attorno alla famosa "casa di Pavlov" con tutti i più importanti edifici, strade e piazze interessati alla battaglia. Lungo 6 direttrici sono raffigurate le linee di avanzata tedesca, ognuna con 2 o 3 posizioni specifiche e tutte che portano alla casa; su tali posizioni saranno posizionate ed avanzeranno le varie unità tedesche, quali fanterie e carri. Se uno solo di tali unità dovesse arrivare alla casa, la partita sarà persa a favore del sistema di gioco, cioè il tedesco.

Il settore di snistra, altra zoomata a livello tattico sulla casa di Pavlov, raffigura l'interno della stessa; una sorta di suddivisione minima delle stanze e una rappresentazione, tramite colori diversi, delle finestre più basse e/o alte con le rispettive linee di vista sulle strade circostanti.

Una mappa molto bella, funzionale.

 

Pedine, counters, blocks

4 i set delle pedine, di grandi dimensioni, coloratissimi e di cartoncino pesante. Un titpico prodotto DVG, ottimo.

 

Tabelle

3 le tabelle che riassumono le carte sovietiche, le carte tedesche ed infine una sintesi delle azioni che possono essere eseguite con le pedine sovietiche.

 

Carte

140 le carte che vengono utilizzate nel gioco. Se c'è un componente per cui l'azienda DVG è famosa sono le carte e anche per PH esse sono belle, chiare, coloratissime Uno stato dell'arte del settore. In sostanza i mazzi di carte sono 3: il primo, più piccolo, consiste nelle carte che il giocatore, cioè il sovietico, potrà utilizzare per effettuare varie azioni sia a livello strategico/operativo e tattico. Il secondo mazzo consiste nelle carte che ricreano le azioni del tedesco e sono suddivise in vari periodi grazie ad una numerazione sulle stesse. Ad ogni numerazione corrisponde anche la pesca di carte definite "Resupply/Storm group" ; esse obbligano ad azioni specifiche e permettono di ottenere punti vittoria.

Infine, due piccoli mazzi di carte opzionali offrono varie "cromature" al gioco.

 

Regolamento

31 le pagine del libretto, patinate, coloratissime, con vari esempi di gioco. Direi un ottimo prodotto, ma anche in questo la DVG offre sempre il top.

 

5 d6 completano la dotazione della scatola.

 

Impressioni di gioco

Mi sono giocato almeno 5 partite sul gioco e in ognuna mi sono divertito, ho dovuto prendere decine di decisioni e ogni volta il risultato è stato diverso. E questo utilizzando "il gioco base", quindi con le opzioni di altre carte che simulano il supporto maggiore della 62 a Army sovietica e ulteriori opzioni tattiche tedesche il gioco sarà ancora più interessante...........

Una partita su PH si svolge completando una serie di turni fino ad esaurimento del mazzo di carte tedesco; se nessuna unità dell'Asse entra nella casa si potrà vincere cercando, nel frattempo, di guadagnare punti con assalti sovietici alle unità tedesche. Un compito non semplice............

Un turno consiste in tre fasi: pesca delle carte sovietiche; pesca delle carte tedesche; fase delle azioni con i counters sovietici.

Nella fase sovietica si pescano 4 carte, ma solo 3 di esse potranno essere giocate. Ogni carta presenta due immagini che corrispondono a due possibili azioni; solo una di queste potrà essere risolta. Le carte sono: 62a Army, 13a Divisione Guardie, 8 Battaglione Guardie, 139 Battaglione di segnalazione, 32 Reggimento di artiglieria, la flottiglia del Volga e postazioni antiaeree. Ognuna permette specifiche azioni che avranno effetti sia sulle mappe dei settori strategici, operativo o tattico. Molte delle azioni sono conseguenza una dell'altra e, pur essendo le regole semplici, servono alcune partite per apprezzare e gestire al meglio le azioni possibili. Qualche esempio: 1) giocando la carta 62a Army sarà possibile piazzare fino a 6 rifornimenti (munizioni, viveri, ECC.) presso i porti del Volga. Giocando poi la carta Flottiglia tali rifornimenti attraverseranno il fiume e potranno giungere alla casa di Pavlov. 2) giocando la carta postazioni antiaeree sarà possibile evitare alcuni effetti dei bombardamenti da Stuka. Le numerose decisioni che devono essere prese in questa fase determinano lo sviluppo delle successive azioni tattiche da eseguire con gli uomini di Pavlov.

La seconda fase di gioco prevede la pesca di tre carte dal mazzo tedesco; ogni carta va' risolta prima delle successive. Il mazzo consiste in carte divise numericamente (1-2-3-4-5); fra un "sottomazzo" e il successivo si pescherà una carta Resupply che determina effetti sulle unità nella casa e un possibile assalto dei sovietici con possibile guadagno di punti vittoria. Gli effetti delle carte tedesche sono devastanti, specie l'attacco degli Stuka o l'attacco con mortai o cannoni sulla casa. Numerose riguardano poi il piazzamento di fanterie o carri che lentamente muoveranno verso Pavlov. Il piazzamento delle fanterie può essere evitata se dalla casa sono disponibili punti soppressione; in pratica originate da precedenti azioni di Pavlov stesso.

Infine, la fase più intrigante: le azioni che possono essere effettuate dagli uomini di Pavlov. Ad ogni turno sono possibili 3 movimenti gratis delle unità e sarà il momento durante il quale si spostano uomini e armi nelle varie postazioni della casa in modo di avere una linea di vista ottimale per colpire i tedesch. Poi si potranno eseguire 3 azioni  quali fuoco, recupero, portare punti "soppressione" , ECC. E' la parte tattica del gioco, la più coinvolgente e decisiva. 

Il giocatore sarà sempre in lotta con il fattore tempo che si traduce nel risolvere tutte le carte del mazzo tedesche senza che nessuna unità di fanteria o corazzata entri nella casa di Pavlov. Nel frattempo dovrà riuscire a conquistare punti vittoria con assalti mirati a gruppi tedeschi nei pressi della casa; tradotto, soddisfare i requisiti delle carte "Storm group" che escono ad ogni cambio di "sottomazzo" tedesco. Io ci sono riuscito poche volte..........

 

Conclusioni

La DVG si conferma come ottima azienda del settore specializzata in solitary games; Pavlov's House non vanta la profondità di altrim titoli che ho giocato, vedi http://www.asgs.sm/mensile/792-novembre-2019-corsair-leader-dvg, ma è veramente divertente e offre uno spaccato di quella tragedia che fà la battaglia di Stalingrado. Direi che se amate i solitari, il titolo non può mancare nella vostra collezione.

Il titolo avrà anche un seguito: Caste Itter, vedi https://boardgamegeek.com/boardgame/196257/castle-itter


Links utili

https://it.wikipedia.org/wiki/Casa_di_Pavlov

https://boardgamegeek.com/thread/1579979/pavlovs-house-ww2-stalingrad-design-diary/page/1


 

 LIBRO DEL MESE

Riproponiamo un ottimo titolo di facile reperimento sulla battaglia

 
 

La sera del 23 agosto 1942 la Sedicesima divisione corazzata tedesca si attestava sulle rive del Volga, a breve distanza dalla città di Stalingrado. Era l'avanguardia dell'armata che poco più di un anno prima Hitler aveva lanciato a sopresa contro l'Unione Sovietica. L'esercito russo pareva in rotta. L'unica resistenza degna di nota fu opposta da un gruppo di studentesse che manovravano pezzi di artiglieria antiaerea. Gli uomini della Wehrmacht credevano di avere vinto. Ma la città assediata sarebbe diventata un baluardo insuperabile, una trappola per le ambizioni del Reich e la tomba di migliaia di suoi soldati.


 

comments
ASGS - Associazione Sammarinese Giochi Storici
Created by Contatto Informatico & Graphic Design 3STUDIO