Settembre 2016: Anzio, una vecchia gloria!

 

   

    

 

   

 

 

 

PROVA SUL CAMPO

Prova sul campo rappresenta "la voce" dei soci A.S.G.S. in merito a vecchie e nuove simulazioni che il mercato dei board-wargames offre. Una serie di pagine dove poter trovare piccole recensioni e/o resoconti di partite sui board-wargames che vengono giocati dal gruppo.  Siamo sempre alla ricerca anche di collaboratori; se volete inviare articoli su giochi che amate e conoscete, contattate l'Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

GiCi58

Un interessante sito con recensioni: http://www.armchairgeneral.com/category/boardgame-reviews


Da BGG:

Few games have been kept up to date as much as ANZIO has. Revised and revised again, a good game has gotten better and better. Played on a 44" X 14~ mapboard of Italy, the game recreates the Allied amphibious Invasions and campaigns to secure the peninsula leading to the heart of Europe. The Allies face not only the German and Italian armies, but some of the most varied terrain in the world. Unit counters represent American, British, Greek, Canadian, Polish, French, Indian, German, and Italian forces. Order of Battles are available for a variety of mini-games and the campaign game, providing a highly versatile game of almost any duration and complexity. The twenty-four page rule book is divided into a basic game and several advanced versions. Each advanced version adding more and more rules, complicating while making the game more realistic and adding the·feel of the actual problems, decisions, and actions of the campaign. Game features include unit step reduction, naval bombardment, tactical airpower, paratroopers, limited intelligence, breakthrough combat, supply, stacking values, special terrain effects, and fortifications A gem for the hardcore gamer. Players can select their own combination of playability and realism. Probably the most underpublisized and under appreciated game around. A silent "Classic". 12.8 km (8 miles) per hex, 1 week per turn. Most units represent divisions.

 

 

Tom Oleson e' l'autore che ha praticamente ridisegnato Anzio dopo la prima edizione e che lo ha continuamente aggiornato negli ultimi 30 anni!!!

Da BGG:

Tom A. Oleson is a game designer who along with Spanish game designer J. Ramírez founded the game company TYR which was derived from their names Tom Y Ramírez. In 1975, his wife Manuela Oleson wrote the article "A Study of Wargamers" for the publication "The General". He won the WBC tournament in 1991 and 1997 for his classic wargame Anzio.

He and his wife have been living in Gig Harbor, Washington.

  


 

Una vecchia gloria: Anzio - Avalon Hill 

 

 

   

 

 

A seguito di una mia recente vacanza nella zona di Fontane Bianche - Siracusa, luogo di sbarco della 5a Divisione inglese nel 1943, ho postato qualche foto e un riferimento ad alcune simulazioni che trattassero delle operazioni in Sicilia. Fra queste venne citata anche Anzio o per meglio dire Italia, cioè la versione aggiornata del classico gioco Avalon Hill; da qui all'idea di pubblicare un articolo sul mitico gioco il passo è stato breve...............

Con grande soddisfazione, poi, abbiamo avuto anche la collaborazione di Mauro Faina, amico e giocatore di rango, vedi sotto.

Per chi fosse interessato, sabato 3 settembre, in occasione della manifestazione FERRARA AD PUGNAM, vedi https://it-it.facebook.com/GildaGiocatori, il sottoscritto e Mauro Faina si cimenteranno sullo scenario Base + regole opzionali!!

 

 

  

Componenti 

Anzio e' un classico, pubblicato in varie edizioni dalla mitica Avalon Hill e credo sia nella collezione di diversi giocatori di simulazioni storiche, perlomeno fra quelli un po' datati come il sottoscritto......; inutile forse commentare i materiali del gioco, ma lo faccio per coloro che non hanno mai avuto la fortuna di vederlo o di possederlo!

La scatola e' di quelle basse e larghe che per parecchi anni hanno contraddistinto i titoli Avalon Hill (vedi Submarine, War at sea, Flat Top, Bismarck, ecc.); il disegno in copertina della terza edizione, pubblicata nel 1978, e' ancora gradevolissimo; un po' meno lo erano quelli apparsi sulla prima e seconda edizione, vedi sotto le note di Mauro Faina.

 

   

 

Due i set di pedine presenti nel gioco, molto colorate e stampate solo su una faccia; all'epoca non esistevano computer e stampanti come quelle che ormai abbiamo in ogni casa........, ed era quasi impossibile pensare a pedine fronte/retro. I simboli per la fanteria, corazzati e altro sono i classici ed ogni pedina presenta tre valori per l'attacco, la difesa ed il movimento oltre alla denominazione storica dell'unità. Ci sono anche varie pedine per porti, fortificazioni e attacchi aerei. In generale le pedine non sono bellissime ma precise ed una loro caratteristica e' quella di essere raffigurate da vari pezzi con valori decrescenti (alcune unità hanno ben 7 step di riduzione!); in pratica si subiscono perdite a vari livelli simulando la guerra di attrito tipica di questo fronte. Piazzate sulle tabelle di set up le unità sembrano molte ma in realtà quelle utilizzate per la partita saranno poche!

Le tabelle principali sono tre e sono riferite agli ordini di battaglia base ed avanzato, alleato e tedesco, oltre a quella riepilogativa dell' organizzazione generale degli eserciti contrapposti, cioè tutte le unità raffigurate ai vari livelli di pedina/valore.

Le tabelle presentano anche i vari scenari di gioco: dal gioco base a tre situazioni riferite agli obiettivi dell'alleato (Italia del sud, Italia centrale e Italia del nord) da incrociare con il set up tedesco cha può avere ordini di battaglia standard e rinforzati.

Altre due tabelle sono dedicate ai risultati di combattimento e al calendario di gioco, riportando vari valori fra cui i rinforzi, i rimpiazzi, i ritiri di unità, il tempo, le possibili invasioni, ecc. Una maniera "manuale" di registrare le fasi di una partita che oggi di rado si utilizza , ma che risulta sempre efficace!

Il libretto delle regole e' tipico  del periodo: in b/n, con quasi assenza totale di immagini. Presente, comunque, un appendice e note del disegnatore che erano una vera chicca per gli anni '70 ( era difficile infatti pensare ad avere contatti diretti con gli autori, internet era ancora lontana......, anche se per fortuna la AH pubblicava l'ottima rivista di supporto General). Le regole sono divise in Fondamentali, Gioco base, Supplementari al gioco base, Gioco avanzato e Supplementari al gioco avanzato! Non male, direi, a conferma dell'ottima struttura che Anzio dimostrò fin dalla sua prima pubblicazione!

Due le mappe, in cartone rigido, una caratteristica Avalon Hill di quegli anni. Sulle mappe di Anzio molti hanno scritto, criticato, elogiato, discusso. Per il 1978 erano di certo una vera chicca è a mio parere lo sono tuttora! Esse raffigurano quasi tutta l'Italia da Verona a Potenza; numerosi gli esagoni di montagna, fiumi, strade principali e secondarie oltre a città fra le più importanti per la campagna militare italiana. Gran parte della mappa, naturalmente, raffigura il mare con numerose zone in cui è' possibile eseguire sbarchi anfibi. I colori sono abbastanza forti; su BGG , tempo fa, un giocatore pubblico' una recensione, definendo le mappe di Anzio una sorta " di pizza camuffata da mappa"; in effetti la descrizione non è corretta ma rende bene il tipo di colori che colpiscono gli occhi di ogni giocatore! Alcuni tipi di terreno causano, in effetti, difficoltà di interpretazione, specie per i valori di combattimento che sono modificati; il problema è stato in parte risolto con la nuova mappa Italia, vedi sotto.

Un d6 completa la dotazione della scatola di Anzio.

Il mio Anzio, edizione 1978, contiene anche un'ottima traduzione della AH Italiana, a cura del Dott. Alfredo Gentili.

 

Le regole del gioco

Pur rispecchiando i concetti tipici delle simulazioni di quel periodo, Anzio presenta anche diverse novità. 

Il movimento ed il combattimento sono dei classici: ci si muove più velocemente su strade, importanti i fiumi ed i ponti. A contatto con unità nemiche (ZOC) ci si deve fermare e combattere e a questo proposito diventa fondamentale la regola che causa perdite doppie per l'attaccante se il difensore ha valore doppio o triplo in difesa a causa del terreno! Naturalmente le invasioni sono il cuore del gioco! Il giocatore alleato potrà effettuarne diverse nel corso di ogni partita, specie se si utilizzano gli scenari avanzati. La mappa presenta varie zone di sbarco, sia storiche che possibili e previste dai vari piani alleati. Ogni zona ha valori specifici per punti forza iniziali che possono sbarcare (IL), punti forza che possono poi arrivare in seguito (BU) ed infine la capacità di rifornimento (Cap).

Anzio, come anticipato, prevede regole Base e Avanzate, ognuna delle quali può essere ampliata con regole speciali. Le regole avanzate permettono di simulare al meglio la campagna italiana dato che introducono superiorità aerea, supporto navale, Commandos, forti, l'armata italiana, paracadudisti, ecc. Infine è possibile stabilire le forze utilizzate, specie per i tedeschi in contrapposizione ai piani di conquista alleati, che possono andare dalla parte sud della penisola alle pianure del nord Italia.  

Tanti anni fa......., la Avalon Hill pubblico nel 1979 il Volume 16, numero 1 della sua splendida rivista General dedicandola ad Anzio. Venivano offerti 5 nuovi scenari con annesse le relative tabelle, oltre ad un paio di articoli sulla simulazione, uno di Tom Oleson. La rivista è praticamente introvabile, ma consiglio ai collezionisti di provarci e ai possessori di rispolverarla. E' possibile scaricarne una copia e anche altri Generale dedicati ad Anzio su http://talk.consimworld.com/WebX/.ee6ccad 

Rispolverare Anzio e' stato un vero piacere! I ricordi sono andati a bellissime partite degli anni '80 e ancora oggi il titolo mi è piaciuto. 

 


 

 La "quarta" edizione del gioco: ITALIA

Diversi anni fa' la GMT Games invio', come premio agli abbonati di C3i Magazine, una bellissima copia delle nuove mappe del gioco Anzio, denominato ITALIA. Tom Oleson stava lavorando ad una nuova versione delle regole ed io riuscì a contattarlo e ricevere vario materiale quale muove pedine, scenari e regole 5.0; qualche tempo dopo anche le regole 6.0 mi furono inviate! Ora, sono disponibili tali materiali e le regole versione 7.0 su e-bay, vedi https://boardgamegeek.com/boardgame/156661/italia  

 

Da BGG: Italia has new counters correcting the Orders of Battle which were used in the prior editions of Anzio. There are new player aids prepared by Mark Simonitch. The Italia map will remain the same. The rules are revised although the format will remain the same and a number of scenarios have been added. Isn't Italia-Sicilia just the 7th edition of Anzio? It's quite a bit more than that. The last published Anzio was the 4th edition by Avalon Hill in 1978. The 5th and 6th editions don't actually exist at all. They are simply rule clarifications and terrain clarifications with some rule changes. If you are familiar with the Anzio board, it is colorful but full of ambiguities. The same board was used in all four editions (and for the 5th edition if you consider the rule clarifications an edition). The counters all remained the same, except for a few markers added in the third edition and changes of counter colors with each edition (again, no printed counters for 5th edition). 

Mark Simonitch produced two new game maps for Tom Oleson named Italia-Sicilia. The new maps do not have the terrain ambiguities that plagued the Anzio map. Furthermore, the new maps add the island of Sicily and the rest of Italy (the Anzio map omits the toe and heel of Italy) making the game much more comprehensive than the 1968 vintage Anzio. Tom Oleson intended to publish Italia-Sicilia with his new rules, maps, and counters via GMT; however, potential copyright considerations led GMT to renege even though Italia-Sicilia is certainly not Anzio. All copyrights to Anzio were registered by Monarch Publishing and transferred to Hasbro with the sale of Avalon Hill properties back in the 90's. Although Hasbro has sold the interactive rights, they retain the boardgame rights. Tom Oleson, although not the original designer (David Williams), did receive designer's rights with the 2nd or 3rd Avalon Hill edition. He was primarily responsible for the rule additions and corrections and map terrain ambiguity resolutions. GMT did print the Italia map, but gave the map away to avoid possible rights trouble with Hasbro. (Hasbro initially released some boardgame rights acquired from Avalon Hill back to designers upon request, but later ceased to do that and has set a $15,000 tag on purchase of rights.) Tom Oleson, paid GMT to print a number of counter sheets for Italia-Sicilia, which added Sicilia, also made by Mark Simonitch, which Tom freely distributed."  A 6th edition Anzio Rule manual was prepared by Tom Oleson, and is available for download from BGG's Anzio page files. It does, however, lack any Advanced game rules. 

So, what exactly will Italia-Sicilia be? There are new counters correcting the Orders of Battle which were used in the prior Tom Oleson efforts and there are new counters for Sicilia. There are new and original player aids prepared by Mark Simonitch. The Italia-Sicilia maps are those recently produced by Tom Oleson and Mark Simonitch. The rules are totally revised although the format will remain the same. The latest edition, which could technically be considered a 7th edition Anzio, are unlike any of the previous iterations. The game begins months earlier than Anzio with the invasion of Sicilia. Furthermore, a number of scenarios have been added and a heretofore unpublished comprehensive advanced game of the entire Italia-Sicilia campaign has been added. Essentially, there is nothing left of the original Anzio versions except the name. Yes, technically it will be the 7th edition Anzio, but in reality it is a totally new game -- Italia-Sicilia.

Now Camelot Games did publish a copy of the Italia map that they apparently downloaded from the Italia module on VASSAL module pages. They also lifted some of the Italia charts and incorporated them onto the map. Another individual published new original counters, but they do not include the Italia (7th edition Anzio) changes, so rightly they should be called 6th edition counters. A far as I know, Camelot Games has not sought publication rights from anyone, they just published. Bruno Sinigaglio has the Italia-Sicilia publication responsibilities at this time.

 

 

   

 

In merito al gioco in generale vale tutto quanto detto sopra, quindi aggiungo qualche opinione su mappe, pedine e regolamento.

La 7a edizione delle regole comprende tutte le precedenti versioni edite da Tom Oleson e apparse durante alcune conventions americane; come detto sopra, io avevo contattato nel 2004 Tom e lui gentilmente mi aveva inviato le versioni 5 e 6, comprensive di mappe e pedine (non ricordo i costi…….!) Ora, grazie all’interessamento di alcuni amici, sono riuscito ad avere anche l’edizione 7a.

Quest’ultima versione comprende tutte le precedenti 5 e 6, completata da tutte le regole che sono necessarie per gli scenari advanced già presenti nel gioco Avalon Hill ma corredati da altre regole, scenari e tabelle. Una versione molto, molto completa ed interessante di ben 61 pagine e due set di aiuti/tabelle.

Da una prima lettura le regole base  e quelle del base avanzato non si discostato di molto dalle “vecchie” AH; sono completamente nuovi invece gli scenari, specie quelli dedicati alla Sicilia. Molto interessanti quello sulla Gotica e sull’operazione Diadem, mentre il migliore, secondo me, rimane quello più simile al “vecchio” scenario dello sbarco Avalanche,  ora definito Advance north of Rome.

In generale devo dire che non sempre le regole sono di facile lettura; sono chiaramente opera di un appassionato e molto, molto artigianali. Spesso è difficile individuare quelle necessarie; suggerisco di lavorare molto di “pennarello” per evidenziare capitoli, sottocapitoli, regole speciali, ecc.

Le mappe, frutto del lavoro di Mark Simonitch, sono assolutamente fantastiche! Entrambe di dimensioni standard, ora comprendono anche la Sicilia, permettendo di simulare la campagna sull'isola con il sistema di Anzio. Colori più tenui, simbologia più precisa, qualche correzione rispetto alla mappa originale fanno di ITALIA una vera chicca per gli appassionati/collezionisti di boardwargames.

Completamente rivedute le pedine, anche in questo caso con colori meno forti; anche in questa versione sono stampate praticamente tutte solo sul fronte e ancora vengono raffigurate le unità nei vari livelli di punti forza. Finalmente con immagini le unità aere e navali e sono state  aggiunte, chiaramente, le unità utili a simulare la campagna in Sicilia.

Aggiornate anche le tabelle con il set up degli scenari; nella versione in mio possesso vengono offerti lo scenario base è quello sulla Sicilia mentre quelli avanzati sarebbero stati oggetto di altra pubblicazione. Ora, e' possibile avere il kit completo su e-bay, come già detto, oppure scaricarli dal sito BGG, vedi https://boardgamegeek.com/filepage/106754/player-aids-cards-part-1 

Sempre su BGG si trovano anche tabelle dei turni è uno scenario Diadem e Gothic Line; sulla Gotica avrei dei dubbi, perché viene raffigurata una linea corrispondente al Marzo 1945, quando la Gotica era una linea difensiva che andava da Pisa a Pesaro riferita al 1943.......

Vedi, a questo proposito, questo post: https://boardgamegeek.com/article/23575644#23575644

Italia

Durante la stesura di questo articolo mi sono piazzato è giocato lo scenario base delle regole versione 7, aggiungendo via via alcune regole opzionali che mi sono sembrate indispensabili, quali il supporto aereo e navale, Commandos e paracadusti. In pratica le "nuove" regole sono una riscrittura delle ormai datate anno 1978 con aggiunti chiarimenti e modifiche al set up dei due eserciti contrapposti. In ogni caso, come già detto per la versione originale di Anzio, le regole sono assolutamente interessanti e, per quanto mi riguarda, ottime per ricreare la campagna in Italia! Ben 14 le fasi di gioco previsto per gli alleati e 12 per l'asse; molte di queste sono di tipo "amministrativo" è la maggior parte del turno sarà dedicato ai movimenti e combattimenti. I terreni sono fondamentali sia per i movimenti che per i combattimenti; la mappa deve essere "letta" con attenzione e sono i lati di esagono che caratterizzano il tipo di terreno fra cui il micidiale Appennino! I combattimenti non sono mai scontati e facili; saranno necessari rapporti di forza di almeno 3:1 per sperare in risultati positivi perché al contrario e' possibile subire perdite pesanti e ritirate da parte dell' attaccante! Le invasioni sono fantastiche; l'alleato deve decidere, prima di ogni altra cosa, la zona di sbarco. A sud di Napoli, al sicuro della copertura aerea offerta dagli aeroporti siciliani? O piu a nord, allettato da zone e porti con maggiori capacità di rifornire le unità sbarcate? Le coste del Tirreno  o quelle dell'Adriatico? Ogni zona riporta tre valori: IL, capacità di punti forza che è possibile sbarcare nel primo assalto; BU, successiva capacità di sbarcare altre unità; CAp capacità di rifornire le unità che possono tracciare una linea di rifornimento. Considerando che una seconda invasione, perlomeno nello scenario base, è possibile solo dopo diverse settimana dalla prima, prevista a settembre, l'alleato dovrà calcolare bene le proprie possibilità! 

Da parte dell'Asse, le scelte iniziali piu' difficili sono relative al set up di alcune unità e, successivamente, alla fondamentale decisione di quando iniziare a ritirarsi da una zona di sbarco e formare una linea difensiva che copra tutta la larghezza della penisola italiana. Le unità alleate non sono fortissime come valore assoluto ma sono tante, di certo superiori in numero e facilità di rimpiazzo delle perdite. Da centellinare l'uso di alcune unità che sono tostissime: la 1 divisione paracadutisti, la 15 divisione meccanizzata e la Herman Goering. Queste tre divisioni saranno sempre coinvolte in qualche scontro e averle sempre a piena forza sarà assolutamente indispensabile per il giocatore dell'Asse! 

Concludendo, un grande classico che assolutamente non sfigura di fronte ai recenti titoli apparsi sul tema, fra cui anche No Retreat: Italian Front della GMT che sarà oggetto di un prossimo articolo da parte nostra. A questo livello di scala e dettaglio Anzio/Italia rimane la sola simulazione storica che permette di ricreare tutta la campagna italiana dal 1943 al 1945; un must per ogni grognards!!

Chi fosse interessato a vederlo giocato, sabato 3 settembre, in occasione della manifestazione FERRARA AD PUGNAM, vedi https://it-it.facebook.com/GildaGiocatori, il sottoscritto e Mauro Faina si cimenteranno sullo scenario Base + regole opzionali!!

Gian Carlo Ceccoli

 

 

 


 

MF's corner

l'immagine del profilo di Mauro Faina

Mauro Faina è un grande amico mio e di tutta la A.S.G.S.; frequenta la nostra convention annuale dagli albori..............., collaborando sempre attivamente nel settore boardwargames. E', soprattutto, un grande giocatore e collezionista con oltre 2,000 titoli stipati in ogni angolo della sua abitazione! Mauro ha pubblicato su https://www.facebook.com/groups/casusbellilatina/1256374947729729/?notif_t=group_activity&notif_id=1471087601574320 alcune interessanti note e foto su Anzio che gentilmente ha permsso di utilizzare.

 

History of Board Wargames. Anzio 1st ed. Unlike the title suggests, Anzio is not an operational game. It deals with the whole Italian campaign and the Game #1 is about the situation where the Allied armies broke out simultaneously both Cassino and Anzio positions. The operation was code named Diadem. In the first turn players are requested to use the surprise combat table to simulate the German surprise. 

   

 

In 1978? (Well my game box includes the 4th edition of the rules and I don't know the release date of the 3rd edition) Avalon Hill produced a new Anzio box . As the previous version Tom Oleson redesigned and reorganized the game helped by Tom Shaw and Greenwood as concerned the components. It was the most played edition and personally I used the new combat table proposed by Tom Oleson in General 16/6.

     


History of Board Wargame. Anzio 2nd edition (1974) was much different from the first one. The redesign and reorganization were done by Tom Oleson and Donald Greenwood took care of the game components. There were a basic game and an advanced one. The mapboard and compass were completely in Italian. There are some suggestions about the Italian pronounce of the geographical names. Actually there were deep changes to several rules.

   

 

History of Board Wargames. Anzio (Italia). Well finally we could have a look at the latest Anzio release. The 7th edition adopts the Simonitch map and adds new scenarios. In the pictures you can see the initial placement of the Axis units in the Sicily scenario. In the acknowledgements we can notice several famous grognards that helped Tom Oleson in the development like NickFrydas Jack W Greene Bill and Mike Scott, Brian Nipple and Dan Tierney. The Italian divisions have low combat strength when compared to German regiments. Actually to defend Sicily there were few German divisions: the Hermann Goering the 15th and later the 1st airborne.

   


Well. The new Anzio game uses the typical invasion rules of its predecessors. So IL, Cap and BU are friendly words to the fans. In the scenario Sicily (6 turns) I placed the 7th army counter in Gela zone and the 8th army in Noto gulf. Tom Oleson has used the original Italian names. There is some mistake. The Sicilian town Sciacci is misspelt. The correct spelling is Sciacca.

  


IL LIBRO DEL MESE

P 20151002 161607

 

Autore: Steven J. Zaloga

Traduttore: Angelo Pinti

Curatore: Maurizio Pagliano

Collana: BAM, Biblioteca d’arte militare, Battaglie, n. 73

Nel gennaio del 1944, gli Alleati decisero di sbarcare ad Anzio con l’obiettivo di porre fine allo stallo creatosi sul fronte di Cassino, ma l’operazione anfibia si rivelò una delle più controverse del Secondo conflitto mondiale. Discutibili decisioni prese dai comandanti angloamericani diedero origine a una guerra di trincea che durò tre mesi riportando alla mente i tempi della Grande Guerra, con l’intera testa di ponte sulla spiaggia sottoposta a ininterrotti bombardamenti da parte dell’aviazione tedesca. Descrivendo in modo vivido ogni attacco e contrattacco sul campo di battaglia, questo libro ci porta “in mezzo” alla disperata lotta che si scatenò fra le due parti, impegnate in continui tentativi di difendere o riconquistare la supremazia sul nemico. L’autore ci spiega inoltre per quali motivi Anzio costituì un trampolino di lancio non solo per la conquista di Roma, ma anche per la liberazione del territorio italiano.

 

comments
ASGS - Associazione Sammarinese Giochi Storici
Created by Contatto Informatico & Graphic Design 3STUDIO