Febbraio 2008 - Luftwaffwe - Paratroopers

LA GUERRA DI BOMBARDAMENTO AEREO

NEI CIELI DELL?EUROPA

1943-45

INTRODUZIONE STORICA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'origine della dottrina

Il bombardamento aereo venne introdotto durante la prima guerra mondiale, quando la possibilit? di gettare le bombe alla maggior distanza possibile costitu? un elemento essenziale della guerra di trincea. Sebbene questi attacchi fossero inizialmente portati con strumenti terrestri come artiglieria pesante e cannoni ferroviari, apparve evidente il vantaggio del neonato mezzo aereo, che risolveva i problemi di scarsa mobilit? e di difficolt? di approvvigionamento dei supercannoni a terra. ? in questo periodo che divent? chiaro che le guerre future si sarebbero sempre pi? risolte nel cielo e che si form? la dottrina del bombardamento tattico. Contemporaneamente, la dottrina militare e politica comprese che la potenza aerea poteva essere usata per colpire i centri vitali logistici del nemico, come le industrie e le infrastrutture di trasporto e, addirittura, per colpire direttamente la popolazione civile, fino ad allora relativamente poco coinvolta dalle guerre non direttamente combattute sul proprio territorio.

Tutte le nazioni concorsero alla diffusione di questa dottrina. Negli Stati Uniti, nel 1925, il pilota Billy Mitchell fu condannato dalla corte marziale per insubordinazionedopo le sue dure critiche ed accuse di incompenteza nei confronti di esercito e la marina, in particolare quelle seguite alla perdita del dirigibile USS Shenandoah (ZR-1). Ciononostante, dimessosi dall'esercito, Mitchell dedic? il resto della sua vita a scrivere articoli e a tenere conferenze sull'importanza rivoluzionaria del bombardamento aereo dei paesi nemici, rifiutandosi di trovare alcunch? di illegale o immorale in questa strategia e riuscendo in buona misura a convincere i vertici della marina. Le sue parole fecero talmente presa che a Mitchell fu in seguito intitolato uno dei pi? importanti bombardieri statunitensi, il North American B-25 Mitchell.

Simili posizioni furono sostenute anche dal russo naturalizzato americano Alexander de Seversky, nel suo libro Victory Through Air Power del 1942. Il libro ebbe un tale successo che Walt Disney ne fu ispirato per un cartone animato di propaganda dallo stesso titolo.

In Italia, il generale Giulio Douhet pubblic? un pamphlet in cui si sosteneva che l'avanzata delle truppe poteva essere facilitata dalla confusione che il panico avrebbe prodotto colpendo la popolazione civile del territorio nemico. Il panico avrebbe potuto essere "consegnato per via aerea".

In Germania, posizioni analoghe furono sostenute dal generale Erich Luderndorff nel suo libro Die Totale Krieg (La guerra totale) in cui sosteneva che i civili dovessero essere considerati come combattenti e trattati conseguentemente. A differenza di Mitchell, Luderndorff incontr? l'adesione del governo e, in particolare, del gerarcanazista ed ex-pilota Hermann G?ring. Il Trattato di Versailles prevedeva la totale eliminazione delle forze aeree tedesche. Le autorit? germaniche aggirarono il divieto chiedendo all'industria di produrre aerei civili in grado di svolgere anche compiti militari. La Luftwaffe venne cos? ricostruita in segreto e rivelata al mondo solo il 1? marzo 1935.

La dottrina del bombardamento a tappeto

I tedeschi colpirono numerose volte Londra tra il 1940 e il 1941, ma, al termine della battaglia d'Inghilterra, la Luftwaffe aveva perso moltissimi velivoli e, parallelamente, l'Inghilterra aveva decisamente rafforzato le proprie difese, cos? per un paio d'anni, i raid sia inglesi sia tedeschi si diradarono notevolmente. La svolta avvenne quando il fisico Frederick Lindemann entr? nel Gabinetto di Guerra di Winston Churchill. Nel 1942, Lindemann present? uno studio in cui si invocava una campagna di bombardamenti strategici delle citta tedesche allo scopo non solo di colpire i centri industriali pi? importanti ma di distruggere deliberatamente il maggior numero di abitazioni, per ridurre la forza lavoro disponibile. Le case popolari dei quartieri operai, con la loro densit?, sembravano un bersaglio adatto all'uso delle bombe incendiarie. Il Gabinetto accett? la proposta e il Maresciallo dell'Aria Arthur "Bomber" Harris venne nominato comandante in capo del Comando Bombardieri nelfebbraio 1941.

All'industria venne richiesto un massiccio sforzo produttivo per la costruzione dei bombardieri strategici quadrimotore Handley Page Halifax e Avro Lancaster, con autonomia di circa 3.000 km, quota operativa superiore ai 7.000 m e, soprattutto, in grado di operare di notte.

La prima applicazione della nuova dottrina, nota come bombardamento a tappeto, avvenne il 30 maggio 1942 su Colonia. I circa mille bombardieri ottennero un risultato inferiore alle attese, a causa di errori di puntamento e alla mancanza di coordinamento, ma nel giro di un anno il sistema divent? micidialmente efficiente. La citt? bersaglio veniva sorvolata di notte da cacciabombardieri Mosquito che, grazie alla loro velocit? e all'altitudine di volo risultavano praticamente al sicuro. Questi, sfruttando il sistema radar, da poco inventato, lanciavano con estrema precisione bengala rossi su punti specifici della citt?.

Immediatamente dopo, centinaia di bombardieri, seguendo i segnali lasciati, rovesciavano da altissima quota tonnellate di bombe esplosive e incendiarie. Un singolo Lancaster era in grado di trasportare tra le 6 e le 10 tonnellate di ordigni. Con questo sistema venne colpita, a successive ondate il 24, il 27 e il 29 luglio 1943, in una missione denominata Operazione GomorraAmburgo, che pag? con oltre 50.000 vittime e pi? di un milione di senzatetto. La stessa sorte tocco a Kessel il 2 ottobre1943, a Berlino tra novembre 1943 e marzo 1944Norimberga nel marzo 1944 e a numerose altre citt?. Pi? della met? della citt? di Colonia fu rasa al suolo in questo modo.


Dresda, 1945

Il punto culminante venne raggiunto a febbraio 1945 con l'attacco, nel corso dell'Operazione Thunderclap, alla citt? barocca di Dresda. La notte del 13 febbraio, 796Lancaster sganciarono 1.478 tonnellate di bombe ad alto potenziale e 1.182 tonnellate di bombe incendiarie. L'aeronautica tedesca, ormai in ginocchio, non fu in grado di opporre alcuna resistenza. Tre ore dopo, altri 529 Lancaster colpirono Dresda con 1.800 tonnellate di esplosivo. A mezzogiorno del 14, le Fortezze volanti delle forze aeree Americane sganciarono altre 771 tonnellate di bombe, ripetendosi il giono dopo con ulteriori 466 tonnellate.

La citt? si trasform? in un unico incendio. I piloti riportarono che la puzza di carne bruciata era avvertibile fino da 10.000 metri d'altitudine. Alla fine, delle 28.410 case che costituivano la citt?, 24.866 erano distrutte e un'area di 15 km quadrati completamente rasa al suolo. Dresda, che contava circa 642.000 abitanti nel 1939, ospitava nel 1945 oltre 200.000 profughi da altre citt? tedesche. Per questo motivo, esistono stime contraddittorie sul numero di vittime, che varia tra 35.000 e 135.000. L'impatto psicologico sui superstiti fu devastante. Lo scrittore americano Kurt Vonnegut, prigioniero in un campo nei dintorni di Dresda durante il bombardamento, narr? la sua esperienza in Mattatoio n. 5, uno dei suoi libri pi? famosi.


LE SIMULAZIONI


Per una panoramica su giochi aerei simili a Luftwaffe, vi consiglio di visitare questa pagina di Boardgameggek:http://www.boardgamegeek.com/geeklist/28165/item/573300#item573300

 

Lutwaffe

Decision Games

"Luftwaffe ? la versione aggiornata di un vecchio gioco della Avalon Hill pubblicato nel 1976; la ristampa ? ad opera della Decision Games, non nuova a questo genere di esperienza commerciale. La simulazione permette di ricreare la Campagna aerea strategica degli alleati sopra la Germania, durante la seconda guerra mondiale.

Il giocatore che comanda le forze alleate ha come obiettivo quello di distruggere i pi? importanti complessi industriali tedeschi; il giocatore che comanda l?asse ha a disposizione l?intero arsenale di aerei tedeschi per impedire questo.

I turni sono di quattro mesi, le unit? sono flotte e squadroni aerei suddivisi nei vari tipi per potenza di fuoco, manovrabilit? e durata del carburante. Ci sono regole per i radar, la guerra elettronica, la produzione, gli assi dell?aria, ecc.

Tutte le regole del ?vecchio? gioco Avalon Hill sono incluse, con l?aggiunta di varie regole che nel corso degli anni erano state pubblicate sulla rivistaGeneral e /o su siti di appassionati del gioco. Le modifiche maggiori sono state quelle riferite agli ordini di battaglia e all?inserimento di pi? centri industriali sulla mappa.

Contenuto della scatola:
1 mappa
, bella, sintetica, direi, di certo migliorata rispetto alla versione AH; raffigura gran parte dell?Europa che sub? la tragedia dei bombardamenti alleati. Presenti le tabelle di combattimento aereo e quella dei rinforzi.
1 set di pedine/counters; molto belle e chiare sui valori di movimento/combattimento;
3 tabelle per i rinforzi, gli obiettivi strategici, la cartina B/N della mappa;

2 tabelle degli ordini di battaglia a colori;

1 dado D6;
1 regolamento, di difficolt? media. Il libretto ? ben scritto ma poteva essere migliorato con l?inserimento di esempi grafici e una miglior struttura.

Devo dire la verit?: l?edizione della AH non mi aveva mai entusiasmato. Grafica stilizzata (ma erano altri tempi?..), regole non sempre chiarissime. Ora la DG ha prodotto un bel gioco che permette di ricreare questa importante campagna della WWII; consiglio la simulazione senza ombra di dubbio!

SCHEDA TECNICA

Marca o Produttore: Decision Games

Autore: Joseph Miranda - Lou Zocchi

Tipo di gioco: Board-wargame

Giocatori: 2

Durata media: 6 ore

Espansioni: no

Ambientazione: WWII

Costo: ? 56
Valutazione: Images: 05P0825.jpgImages: 05P0825.jpgImages: 05P0825.jpgImages: 05P0825.jpgImages: 05P0825.jpgImages: 05P0825.jpgImages: 05P0825.jpgImages: 19P0471.jpgImages: 19P0471.jpgImages: 19P0471.jpg

 

 

PARATROOPERS

Battle Pack nr 1

COMBAT COMMANDER

GMT

Combat Commander: Battle Pack #1 ? Paratroopers ? il primo di quella che, secondo me, sar? una lunga serie di raccolta di scenari dedicati a CC; la GMT ha avuto un grande successo con questo sistema di gioco ed ? logico ?battere il ferro finch? ? caldo?..?!

Paratroopers tratta di scontri che hanno come protagonisti assoluti i paracadutisti americani, tedeschi e anche russi! Undici scenari e ben 4 nuove mappe sono incluse nel prodotto, pubblicato sotto veste di un contenitore di cartoncino in busta.

Gli scenari sono (dal sito GMT):

  • ?Fields of Fire? and ?Fields of Blood? set at Lanzerath, Germany, 16 December 1944 ? both the morning and the afternoon attacks (using a new map #25);
  • ?Turnbull Turns ?em? at Neuville-au-Plain, France, 6 June 1944 (using a new map #26);
  • ?Carentan Causeway? at Carentan, France, 10 June 1944 (using a new map #27);
  • ?No Ingouf Around? at Carentan, France, 11 June 1944 (using a new map #28);
  • ?Operation Repulse? at Bastogne, Belgium, 27 December 1944;
  • ?Red Skies at Night? at Veliki Bukrin Bridgehead, Russia, 25 September 1943;
  • ?Blizzard Baptism? at Flamierge, Belgium, 4 January 1945;
  • ?Look Mom, No Tanks!? near Trois Ponts, Belgium, 24 December 1944;
  • ?We Go!? at St. Mere Eglise, France, 6 June 1944;
  • ?Encircled at Hill 30? at Caponnet, France, 8 June 1944.

I disegnatori di questo primo pack sono diversi: Will Green, John Holme, Gregory L. Wong, Bryan Collars, Ric Van Dyke, Tray Green and Dan Holte.

Naturalmente il modulo necessita di tutto il materiale contenuto nella prima scatola della serie, Combat Commander: Europe.

Contenuto della busta:

4 mappe, molto belle, stampate fronte/retro, come da standard GMT, che ricreano vari campi di battaglia europei.

6 tabelle a colori per gli 11 scenari proposti


Il modulo ? semplicemente un ?must? per chi gi? possiede CC:E; scenari belli, mappe splendide. In particolare gli scenari 25a e 25b rappresentano un primo tentativo di mini-campagna che potr? solo far piacere ad ogni giocatore che ama scenari a pi? ampio respiro. 


SCHEDA TECNICA

Marca o Produttore: GMT

Autorevari

Tipo di gioco: Board-wargame

Giocatori: 2

Durata media: 2 ore

Espansioni: no; ? l?espansione di CC: Europe

Ambientazione: vari teatri di guerra europei

Meccaniche: CardDriven Wargame

Argomenti:WWII

Costo: ? 17

Valutazione: Images: 05P0825.jpgImages: 05P0825.jpgImages: 05P0825.jpgImages: 05P0825.jpgImages: 05P0825.jpgImages: 05P0825.jpgImages: 05P0825.jpgImages: 19P0471.jpgImages: 19P0471.jpgImages: 19P0471.jpg

Altre risorse:

http://www.boardgamegeek.com/game/21050

 

 
 
comments
ASGS - Associazione Sammarinese Giochi Storici
Created by Contatto Informatico & Graphic Design 3STUDIO