Luglio 2012: 1830 new edition!

Prova sul campo rappresenta "la voce" dei soci A.S.G.S. in merito a vecchie e nuove simulazioni che il mercato dei board-wargames offre. Una serie di pagine dove poter trovare piccole recensioni e/o resoconti di partite sui board-wargames che vengono giocati dal gruppo. 
Siamo sempre alla ricerca anche di collaboratori; se volete inviare articoli su giochi che amate e conoscete, contattate l'
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 

 

Le ferrovie negli Stati Uniti nacquero in seguito alla rivoluzione industriale inglese, e si svilupparono pressoché in contemporanea alla Gran Bretagna. Sfortunato pioniere americano del mezzo a vapore fu il colonnello John Stevens, che costruì nella sua fattoria un circuito ferroviario, sul quale si muoveva a 19 km/h una macchina a due assi; l'esperimento non ebbe tuttavia seguito. Peter Cooper nel 1830 costruì la Tom Thumb (Pollicino), usando come tubi bollitori le canne di fucili: tale mezzo sfidò un carro ippotrainato su un binario parallelo alla strada fraBaltimora e Ellicott's Mills. La macchina a vapore perse a causa di una rottura, ma la febbre per il treno si stava diffondendo. Nel South Carolina la The Best Friend di Cherleston di Horatio Allentrasportava pochi mesi più tardi 40 persone a 32 km/h. In pochi anni nella giovane nazione nacquero le prime compagnie ferroviarie, imprese private e non statali, che nel 1850 già gestivano quasi 15.000 km di linee. E mentre sulla Costa Orientale si sviluppavano le grandi e capillari reti ferroviarie tuttora esistenti, già si pensava di unire la Costa Occidentale tramite unaferrovia transcontinentale. La Guerra di secessione dimostrò infine inequivocabilmente le potenzialità della rete ferrata: nuove linee vennero costruite appositamente in quei tragici anni per rifornire le truppe al fronte.

Finita la guerra e unite le due coste nel 1869, le ferrovie nordamericane andavano ad assumere gli assetti che poi le avrebbero caratterizzate anche nel XX secolo. Le compagnie ferroviarie erano private, ognuna costruiva i propri binari e gestiva i propri treni. Le reti ferroviarie potevano essere interconnesse, e una compagnia poteva passare sulla rete dell'altra previo pagamento di pedaggio. Questo comunque non avveniva fra compagnie in diretta concorrenza fra loro, in alcuni casi si giunse all'assurdo di duplicare le linee per danneggiare la concorrenza: la norma era comunque che ogni tratta trafficata fosse servita da più di una compagnia, e si arrivava addirittura ad avere sei compagnie che gestivano la cosiddetta Water Level Route fra New York eBuffalo, quindi verso i Grandi Laghi (cioè Chicago e Cleveland, e il "West").

La prima metà del Novecento

All'inizio del XX secolo, si contavano qualcosa come 200'000 km di linea negli Stati Uniti. Fra le compagnie più in vista e potenti, val al pena ricordare:

 

In Canada si erano sviluppate due compagnie rivali, la Canadian National Railway e la Canadian Pacific Railway, che collegavano le due sponde del possedimento inglese.


1830

Ferrovie e Capitani di industria

Giochi Uniti

 

Introduzione

(dal sito Giochi Uniti)

1830… in America è l’alba della cosiddetta “Era della Ferrovia”. Siete dei ricchi investitore e speculatori, pronti a scommettere che questa nuova tecnologia rivoluzionerà il mondo dei trasporti. Il commercio non dipenderà più da strade sterrate piene di solchi e lenti canali fluviali. Invece, cavalcherà il vento su veloci e potenti “cavalli di ferro”!

1830TM*** è un acclamato gioco di investimento e costruzione che copre gli anni dal 1830 al presente. I giocatori si calano nei panni di azionisti delle prime compagnie ferroviarie americane e competono per il controllo dei marchi più prestigiosi. Quando ne assumono la presidenza, possono generare proventi costruendo binari e acquistando e manovrando treni… a prescindere dai bisogni degli azionisti minori.

Nel frattempo, ogni giocatore deve prestare attenzione al volatile mercato azionario: lo scopo è investire il proprio denaro nelle compagnie di successo al fine di guadagnare cospicui dividendi. Bisogna tentare di acquistare azioni nelle compagnie il cui valore è in crescita, raccogliere quanti più profitti possibile e poi vendere prima che il valore delle azioni precipiti.

1830 contiene le regole e componenti per giocare alla variante classica ideata da Francis Tresham e a numerose nuove emozionanti versioni. La plancia di gioco a due facce offre mappe differenti degli Stati Uniti dell’Est.

Pertanto, preparatevi a diventare baroni delle ferrovie! Iniziate facendo degli investimenti e costruendo infrastrutture, e diventate i primi magnati ferroviari d’America!

1830TM*** contiene le regole e componenti per giocare alla versione originale ideata da Francis Tresham, a una variante basilare dallo svolgimento più rapido e a una serie di nuove emozionanti versioni create dai migliori sviluppatori di giochi ferroviari al mondo.


1830 è stato uno dei miei numerosi acquisti nell'epoca d'oro dei boardgames, '80-'90; lo giocai molto, poi sono stato completamente coinvolto nelle simulazioni storiche; la nostra associazione vanta un folto e agguerrito gruppo di giocatori dediti a tale sistema, fra cui, in ogni caso, 1830 è sempre uno dei titoli più gettonati. L'attività dei Soci ASGS e quella di altri appassionati ha originato una Federazione e un sito dedicato al gioco, vedi

http://www.pbemitalia.it/figf/; ogni anno, poi, durante la manifestazione San Marino Conventionhttp://www.asgs.sm/smc/viewpage.php?page_id=5, si organizzano Tornei di alto livello sui titoli della serie.

La nuova versione, anche in lingua italiana, era attesa da tempo....

GC


 

Contenuto della scatola

Intanto la scatola; veramente bella, spaziosa, solida. 

Mappa

 

Pedine e counter:

Qui il salto di qualità è notevole; cartoncino pesante per le tessere dei binari (155), colori vivaci per i tokens, (35),  qualità generale elevata dei markers, (40). Compaiono diversi nuovi "soggetti", legati appunto alle varianti e agli scenari proposti.

Carte

Le carte, o meglio i "certificati" rappresentano un'altra evoluzione notevole in grafica, chiarezza, colori, ecc. Anche in questo caso vale quanto detto per i counters: molte le novità per scenari aggiuntivi.

Anche  i cartonicini delle varie compagnie sono stati modificati in versione lusso......... e aumentati, 12, per coprire anche gli scenari e le varianti.

Libretto del Regolamento / Scenari

Il libretto che raggruppa regole di gioco, varianti, scenari e un'appendice rappresenta "lo stato dell'arte".

Tutto a colori, 48 pagine satinate, esempi di gioco e note lo rendono uno strumento di consultazione veramente chiaro e agevole.

La prima parte tratta appunto del Gioco base e di 1830 "classico"; 27 pagine che permettono di entrare nel fantastico mondo delle simulazioni ferroviarie.

Vengono poi presentate alcune Varianti; 6 pagine di modifiche più o meno importanti al gioco base molto, molto interessanti. Anche i binari, le compagnie private e le compagnie maggiori aumentano in numero.

Poi, gli Scenari (6), cone le regole specifiche, i componenti e le interessantissime Note degli autori degli stessi.

Completa il testo un'ottima Appendice, dove troviamo il Glossario, varie tabelle utilissime per i binari e la loro sostituzione/evoluzione, varie informazioni sulle Private ena tabella "inventario" delle tessere!

Ottimo anche una partita introduttiva su due fogli perfettamente descritta e illustrata.

Bhè............direi che ci sarà da divertirsi!!

Dadi - componente assente nel gioco

Prime impressioni

Il gioco classico sarà immediatamente utilizzabile dagli appassionati del sistema; interessantissima la mappa della versione avanzata o variante. Ho notato che la mappa riporta anche la scritta 18XX; sembra quasi che l'editore abbia intenzione di stampare altri titoli................!!!

Valutazione generale

Credo che questa edizione di 1830 andrà a ruba; ............

 
 € 55,00  Giochi Uniti
comments
ASGS - Associazione Sammarinese Giochi Storici
Created by Contatto Informatico & Graphic Design 3STUDIO